La SEC smaschera i trading insider

“La SEC ha disconosciuto i guadagni e ha imposto sanzioni per i trading insider.”

Gli attori coinvolti nella storia di oggi sono un analista e due banchieri d’investimento.

La notizia

“26 settembre 2017 in Washington D.C. – La SEC (Securities and Exchange Commission) ha smascherato un analista del mercato azionario che scambiava informazioni secretate, prima della loro divulgazione. Le informazioni vertevano su ricerca e articoli in materia sanitaria nel ramo biotecnologico. Le accuse hanno avuto un riscontro è alle persone coinvolte è stato impedito per sempre di negoziare in titoli penny per il resto della loro vita.”

I nomi delle persone coinvolte:

  • Jason Napodano, analista per le biotecnologiche della Zacks Small Cap Research;
  • Bryce Stirton, banchiere d’investimento per la LBMZ;
  • Bilal Basrai, banchiere d’investimento per la LBMZ.

Tutti e tre sono accusati di aver violato le leggi federali per l’insider trading. Il reato è riconducibile all’utilizzo di informazioni su eventi di natura non pubblica relativa a transazioni nei mercati finanziari che hanno generato ingenti guadagni.

“Tali guadagni sono stati riconosciuti come illeciti.”

L’intervento della SEC

Il primo intervento della SEC è stato quello di un’azione di tipo amministrativa, ma non si è fermata qui, riconosciuto come reato grave, sta cercando di attuare la pena più dura che si possa infliggere ai negoziatori di borsa, il disconoscimento di quanto guadagnato, seguito da una sanzione in denaro.

In particolar modo, la Commissione ha sollevato nella figura di Napodano, colui che ha informato in maniera costante e continuativa i due banchieri di investimento Basra e Stirton sui futuri andamenti dei titoli che orbitano nell’industria sanitaria.

Il ruolo di Napodano nell’industria sanitaria

Napodano è un personaggio di spicco nel settore sanitario, soprattutto nel ramo biotecnologico dove le sue valutazioni hanno spesso influenzato la direzione del prezzo nel breve periodo di diversi titoli penny.

L’accusa della SEC:
E’ stato riconosciuto nella figura di Jason Napodano un uomo che ha guadagnato profitti per 145 mila dollari, offrendo informazioni in anticipo sui resoconti e articoli scritti dalla Zacks SCR.

Basrai e Stirton non si sono limitati ad utilizzare le informazioni per proprio conto, ma le hanno vendute a società interessate del settore.

Non tutti gli investitori cercano una scorciatoia per guadagnare soldi facili nel mercato. Ricordiamo a tutti che l’insider trading è vietato ed è un reato punibile con ammende e al carcere nei casi più gravi.

D’altronde è inaccettabile che gli analisti del mercato finanziario cerchino segretamente di ricavare guadagni illeciti attraverso informatori compiacenti.

Fonte: https://www.tradingmania.it/

ottobre 10th, 2017 by