In questi giorni in francia è in corso una battaglia fra il colosso dell’energia Edf ed il sindacato dei lavoratori Cfdt.
Il tutto è esploso quando la società francese ha comunicato che effettuerà degli ingenti tagli al personale.

Nel corso delle prossime settimane la società energetica renderà noto il piano che intende mettere in campo per il taglio di migliaia di posti di lavoro ma senza ricorrere ad esuberi.

Secondo l’agenzia di stampa Afp, l’obiettivo di Edf è quello di arrivare a tagliare 4.500 posti di lavoro riducendo così il proprio organico del 6%.

Il rappresentante del sindacato Cfdt Vicent Rodet ha confermato il taglio di migliaia di posti di lavoro entro il 2018 ed ha dichiarato quanto segue:

“Stiamo entrando in una fase di riduzione della forza lavoro, mentre ci aspettiamo una fase di stabilità”.

Sempre il sindacalista ha affermato che in questi tagli non sono previsti dei sostituti per tutto quel personale che andrà in pensione.

Fino ad oggi la società Edf si è resa irreperibile per quanto riguarda eventuali commenti a riguardo.