La CySEC ha emesso una nuova sanzione

La CySEC ha emesso una nuova sanzione

La nuova sanzione della CySEC

La CySEC (Securities and Exchange Commission di Cipro), ovvero il regolatore cipriota, ha emesso una serie di multe negli ultimi mesi verso diverse aziende che operano nel settore delle opzioni binarie (broker per gli investimenti).

Cosa fa la CySEC

L’operato del regolatore nell’ambito dei suoi compiti ed attività, mira a proteggere direttamente i clienti e indirettamente le operazioni del mercato.”
Nei suoi intenti e compiti, cerca di migliorare un’immagine errata associata al trading opzioni binarie e nel contempo consegnare la corretta reputazione ad uno strumento finanziario legittimo a tutti gli effetti, ma che è oggetto di truffe e raggiri da parte di persone senza scrupoli che, grazie all’invisibilità (che può dare la rete internet), pone in essere operazioni illegittime e dannose agli operatori dei mercati finanziari, soprattutto per quelli che per la prima volta si affacciano al trading.

Un caso recente

Un nuovo caso è stato affrontato dal Regolatore, o meglio il regolatore ha acceso i riflettori su un broker, si chiama CommexFX.
L’indagine su questo broker si è conclusa con una multa per l’inosservanza dei vincoli giuridici. La multa è stata decisa nell’assemblea del consiglio della CySEC a fine mese scorso.

La CommexFX

Quello che è emerso dal consiglio della CySEC ha fatto si che la licenza del broker CommexFX sia stata sospesa.
Sul sito web di codesta società, potete vedere un banner che avvisa gli utenti della temporanea sospensione della licenza. I giorni di sospensione decisi dal regolatore sono quindici, e la sanzione amministrativa è pari a 100 mila euro.

L’accusa per la società CommexFX è quella di non aver rispettato i regolamenti inerenti i Servizi e le Attività di Investimento,

nella fattispecie ha fornito un servizio di investimento senza previa autorizzazione.
La decisione per il regolatore cipriota non è stata semplice, ma avendo preso in considerazioni tutti gli elementi sollevati contro il broker, è dovuta intervenire per imporre il suo ruolo in osservanza delle normative.

L’importanza del ruolo investito dalla CySEC nel suo compito di vigilanza in conformità alle disposizioni della legge e relative direttive, ha innescato delle valutazioni che sono state fatte a monte della decisione definitiva:

  • Il tipo di sanzione da applicare, dato che l’ammenda va dai 1.000 euro fino ad un importo massimo di 350 mila euro;
  • La gravità del fatto;
  • Il messaggio da dare agli altri broker;
  • La tutela degli utenti;
  • Quanto queste decisioni potevano rafforzare la fiducia degli investitori nei mercati finanziari.
luglio 27th, 2017 by